Peter Cincotti

22 luglio 2017 Ore 21:30 | Teatro Greco Romano (CATANIA)

da € 21,50 - Acquista

€ 20,00 + € 1,50 diritti di prevendita

Peter Cincotti, cantautore e pianista di 23 anni, dà vita ad un mondo fresco, vitale e cinematografico nel suo nuovo album "East of angel town". Le sue canzoni, profondamente evocative, intrecciano parole e melodie per raccontare storie che sono contemporaneamente individuali e universali. Nonostante Cincotti, nativo di New York, scriva musica da quando aveva 9 anni, "East of angel town" è il suo primo album composto unicamente da materiale originale. Esplorando stili musicali che includono pop, rock, blues, funk e jazz, il talento di Cincotti come cantante e musicista al piano infonde ad ogni canzone un'energia sbalorditiva.

"Volevo che ogni canzone venisse suonata in studio con la stessa energia e freschezza che la caratterizzava subito dopo la scrittura" dice lui "Ogni elemento della produzione doveva riflettere queste qualità e, ancor più importante, essere utile al significato della canzone".

Con argomenti che spaziano dal seducente mondo di Los Angeles ("Angel Town") alle dinamiche uomo/donna nella società di oggi ("Be Careful"), una canzone simbolica sulla perdita ("Goodbye Philadelphia"), la solitudine e l'amore a New York ("Cinderella Beautiful"), ogni canzone racconta una storia unica. Musicalmente,queste storie ritraggono così efficacemente una serie di personaggi, familiari e insoliti, che alla fine sembra quasi di aver passato una giornata in loro compagnia, passeggiando per Manhattan. Quando gli si chiede se gli argomenti trattati nel disco sono autobiografici, Cincotti risponde: "Penso che ogni forma di espressione sia autobiografica - in senso letterale o simbolico e più astratto. Non credo sia possibile creare qualcosa che non lo sia".

La realizzazione di "East Of Angel Town" ha inizio quando Cincotti si unisce al famoso produttore David Foster (vincitore di 14 Grammy), a Humberto Gatica (altro produttore) e a Jochem van der Saag (produttore e sound designer) "Abbiamo lavorato tutti insieme, gomito a gomito, per tutto il tempo e sono davvero fortunato ad aver avuto vicino un gruppo così ricco di talento per creare questo album".

Cincotti ha collaborato inoltre con John Bettis, autore di testi e vincitore di numerosi premi per il suo lavoro. "Scrivere con John è stata un' esperienza incredibile per me. Ha lavorato a questo progetto fin dall' inizio ed è stato l' unico con cui volevo collaborare".

Il sound incisivo e dinamico di "East Of Angel Town" è contemporaneamente classico e moderno. "Questo album si confronta molto col vecchio e il nuovo. Non solo come armonia e musica delle canzoni in sè, ma anche per come le abbiamo registrate. Volevo unire alla maniera classica di registrare dal vivo, più elementi possibili della produzione moderna. 

In un certo senso, Cincotti ha unito vecchio e nuovo fin da quando, a 19 anni, è comparso per la prima volta sulle scene con il suo album d'esordio - un insieme di interpretazioni stellari di classici jazz - che lo fece diventare il più giovane musicista della storia a raggiungere la vetta della classifica Jazz di Billboard. Con la sua voce espressiva, il suo talento prodigioso al piano e un carisma talvolta sottovalutato, Cincotti si è presto trovato all' interno di un vortice che include anche l' estasi della stampa (Il New York Times l' ha definito "uno dei più promettenti cantanti e pianisti della prossima generazione").

E Peter Cincotti come descriverebbe il tema del suo nuovo album - le osservazioni brillanti e le visioni del mondo che lo circonda, i crudi ritratti dedicati ad una serie di esistenze incompiute? "Semplicemente" ammette lui, con un sorriso furbo e malizioso "mi domando quasi sempre: cosa diavolo sta succedendo qui?".



ISTRUZIONI TICKET ONLINE

Stampa la ricevuta con il codice a barre che riceverai via e-mail al termine dell'acquisto e presentala al botteghino dell'evento.

Media

Condividi questo evento

Altri eventi simili